Chiusura conto corrente

[Nome, cognome]
[Indirizzo]
[CAP – Città]
Nome del destinatario
Indirizzo del destinatario
CAP – Città
Oggetto : richiesta di chiusura conto corrente bancario
Spettabile [Nome Banca],

il sottoscritto [Nome e Cognome] residente a [indirizzo completo] titolare del conto corrente No. [Numero conto] acceso presso la vostra filiale di [Specificare luogo] comunico alla S.V. che desidero chiudere il conto corrente sopra identificato a decorrere dal [data].

Inoltre, si prega gentilmente di procedere al trasferimento del relativo saldo il conto di cui si trovano i riferimenti in allegato presso il conto corrente identificato dall IBAN [Numero IBAN].

In attesa di vostra risposta, vogliate gradire, Signora, Signore, i miei più cordiali saluti.

[Città], [data]
[Firma]

[InviaMail
href="http://www.lalettera.org/wp-content/uploads/lettera/chiusura-cc.rtf"]

Chiudere un Conto Corrente bancario o postale

Quando la gestione del conto diventa costosa o quando abbiamo deciso di aprire un conto con nuove caratteristiche possiamo chiudere il conto corrente precedentemente aperto. Ecco come fare.

Nel momento in cui ognuno di noi, proprietario di un conto corrente bancario, decide di chiudere il proprio deposito urge redigere la lettera di Chiusura Conto Corrente. Per la redazione di tale vi consigliamo di allegare le eventuali carte di credito e carte bancomat rese inutilizzabili (magari tagliate in due parti) insieme agli assegni non utilizzati. Inoltre, se il conto corrente è cointestato, vi ricordiamo come nella lettera devono comparire i dati di tutti i cointestatari se il conto è a firme congiunte (in caso contrario basteranno i dati di uno solo di essi). Quindi vi ricordiamo la necessità di chiudere anticipatamente anche eventuali depositi di titoli e di chiedere alla Banca di mantenere sul conto un credito minimo utile per coprire le poche spese di estinzione previste. Un’alternativa, poi, è attuare anche la Successione del Conto Corrente.

Per l’invio della vostra “Lettera Chiusura Conto corrente” farete bene a anticiparne l’invio rispetto alla fine dell’anno in corso per evitare di vedervi addebitare anche i costi di gestione per l’anno nuovo. Spesso gli Istituti, infatti, quando si vedono recapitare le richieste di chiusura dei conti nelle ultime settimane dell’anno tendono ad “allungare” le operazioni proprio per concretizzare tali addebiti. Ecco perché è utile cercare di anticipare l’invio e specificare una data di recesso: sarà quest’ultima a far fede.

Il tempo utile per la chiusura del conto dipende dalle possibili operazioni ancora attive sul conto stesso, come ad esempio i pagamenti effettuati con carta di credito, incasso degli assegni, ecc.
L’istituto di credito ha, comunque, il diritto di addebitare le spese di tenuta conto dal 1° gennaio al momento dello scioglimento del contratto e le spese di invio dell’estratto conto finale. Se il correntista ha depositato sul conto dei titoli, l’operazione di chiudere o trasferire il proprio conto presso un’altra banca è decisamente più costosa.

Nella maggior parte dei casi si decide di chiudere l’attuale conto magari, per aprirne un altro presso una nuova banca e magari a costi più vantaggiosi. In tale circostanza chi decide per l’estinzione del conto corrente ha la possibilità di richiedere proprio alla nuova banca l’estinzione del conto corrente presso la vecchia. Tutto ciò avviene mediante la compilazione di appositi modelli prestampati e mediante l’invio telematico della richiesta di variazione nella domiciliazione bancaria dei pagamenti o RID (addebito diretto sul conto corrente di alcuni pagamenti periodici, come ad esempio telefono, gas, energia elettrica). Il vantaggio? Cambiare banca, ovvero aprire il nuovo conto corrente, in tempi brevi e soprattutto senza recarsi negli sportelli in cui è acceso il vecchio conto corrente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>